Un giorno a Cefalù: cosa vedere?

cosa vedere a cefalù

Cefalù è una di quelle mete turistiche siciliane che, per essere gustate al meglio, richiedono almeno un paio di giorni di visita e di sosta, approfittando delle belle spiagge per rilassarsi e dei pomeriggi più afosi per visitare la città e i dintorni.

 

Tuttavia, specie per chi non ha molto tempo e alloggia già in altre città della Sicilia, a volte resta solo un giorno per visitare uno tra i borghi più belli d’Italia, conosciuto in tutto il mondo per il suo stretto legame con la pubblicità e il cinema.

A quel punto è meglio programmare un itinerario per visitare tutto in tempo, prenotare i biglietti per gli ingressi ai monumenti in anticipo o, ancor meglio, affidarsi ad un agente turistico specializzato, come Palermo Tour Sharing, che oltre al trasporto offre una guida multilingue per tutte le tappe dell’itinerario a Cefalù.

 

Ecco cosa non può mancare quando si visita Cefalù.

 

Cattedrale Normanna di Ruggero II, più comunemente nota come Cattedrale di Cefalù, è il simbolo della cittadina siciliana per la sua commistione di generi artistici soprattutto di stampo arabo e bizantino. Oltre alla facciata esterna è molto famosa anche per il mosaico d’oro del Cristo Pantocratore raffigurato sull’abside, contornato da stucchi barocchi e una croce di legno del 1400.

 

Il Museo Mandralisca contiene una delle più importanti collezioni archeologiche di tutta la Sicilia. Il vero protagonista del Museo resta comunque il dipinto “Ritratto d’Ignoto” di Antonello da Messina, al centro di un’estesa collezione di quadri, monete, monili e altri oggetti.

 

Il Lavatoio Medievale è situato al termine di una scenografica scalinata e restituisce un’atmosfera antica e romantica che accende la nostra immaginazione.

 

Altre tappe da visitare durante l’itinerario, anche solo esternamente, sono il Porto Antico, diventato famoso a livello internazionale come sfondo di una scena inclusa in “Nuovo Cinema Paradiso”, la Porta di Pescara, situata nella parte vecchia della città, e le antiche viuzze in cui passeggiare.

 

 

 
Lascia un commento